Stampante UV

Come posso stampare su un Supporto Rigido?

Con questo articolo cercherò di rispondere a questa domanda.

Inizierò con il darvi prima di tutto una spiegazione tecnica sul Sistema di Stampa UV, e poi vi parlerò delle varie tipologie di Supporti su cui poter stampare.

Nel momento in cui si decide di acquistare una stampante UV dobbiamo tener ben presente che l’investimento che stiamo per fare è notevole, per cui richiede prima di tutto un’attenta analisi Costi/Benefici, uno studio del Mercato di riferimento, ma soprattutto dovremmo chiederci a chi andremmo a vendere i nostri prodotti, chi è il nostro interlocutore ideale? Come posso raggiungerlo?

Dopo aver effettuato tale analisi vi consiglio di  Pianificare il vostro investimento, e con la mondocarta questo processo vi viene agevolato ( contattaci per scoprire come).

Stampante UV

Vi spiegherò ora le varie caratteristiche della stampa UV ed i suoi punti di forza. Prima di tutto bisogna sottolineare che la stampa UV è un sistema di stampa a Raggi Ultravioletti, si basa sul fatto che i Raggi UV delle Lampade asciugano completamente ed istantaneamente l’inchiostro sul supporto, senza però che esso venga assorbito. Questo permette una stampa più pulita e di migliore resa del colore.

La differenza del Processo di Stampa sta negli inchiostri e nel Processo di Asciugatura associato. La tradizionale stampa offset utilizza inchiostri a Solvente che richiedono Spesso Polveri Spray per facilitare l’asciugatura, a seconda del Carattere e del peso della Carta, l’asciugatura può richiedere anche giorni. Poichè assorbiti nella Carta, i colori possono diluirsi e risultare meno luminosi. Infine gli inchiostri convenzionale devono essere assorbiti dal substrato su cui sono stampati, quindi non è possibile utilizzarli su materiali come Plastica, alluminio e Acrilico.

Gli Inchiostri

L’inchiostro UV contiene degli elementi chiamati Foto – Inizializzatori che, esposti alla Lampda UV di una stampante, attivano un Processo chiamato di Polimerizzazione o Reticolazione, in pratica le molecole  d’inchiostro tendono a raggrupparsi secondo Reticoli ben definiti e a solidificarsi, mentre la componente liquida evapora.

In pratica l’inchiostro passa immediatamente dallo stato liquido a quello solido e si fissa sul Materiale. Non necessità d’essere assorbito come in altre tipologie, per questo è utile nella stampa su superfici poco o non assorbenti come le plastiche, Carte Plastiche, Vetro, Metalli, ecc.

I Materiali

Inoltre con l’inchiostro UV si può stampare anche su materiali Porosi come il legno e la Carta, rendendo quest’inchiostro poco versatile, l’importante è sempre effettuare delle prove di resistenza degli inchiostri. Per quanto riguarda gli inchiostri saranno più soltanto quelli per la Stampa in quadrocomia, ma è possibile stampare anche in bianco e creare sulla Stampa una lucidatura trasparente Lucida e Opaca, che permette di creare un Effetto 3D sulla stampa. Ritornando alle svariate tipologie di materiali su cui può stampare abbiamo:

  • Il Polietilene tereftalato è un materiale plastico che può essere leggero, semirigido o rigido. La sua principale caratteristica è di essere trasparente e incolore. Costituisce un’ottima barriera contro l’umidità e la penetrazione di sostanze gassose; per questo motivo e per la caratteristica di essere facilmente riciclabile, il PET viene utilizzato nella maggior parte delle bottiglie in commercio e nelle relative etichette, film per alimenti, tessuti e bicchieri.
  • Il Polietilene è un materiale molto versatile ed una delle materie plastiche più economiche. Una delle sue caratteristiche peculiari è la riciclabilità. Viene utilizzato per realizzare sacchetti, flaconi di shampoo e detersivi, taniche, secchi per vernici e strati interni di contenitori per liquidi alimentari.
  • Il Polipropilene è una termoplastica molto diffusa grazie alla facilità con cui può essere modellato e alla sua elasticità. Viene utilizzato per il packaging può essere trasparente, bianco satinato., generalmente utilizzato nella realizzazione di yogurt, nastri adesivi, bottiglie, secchi, barattoli.
  • Il PVC è uno dei materiali plastici più utilizzati, grazie alla sua versatilità ed economicità. L’elevata resistenza al caldo, all’usura e agli agenti atmosferici rendono il PVC un materiale molto durevole nel Tempo. Il PVC è generalmente un materiale molto rigido, si può rendere più flessibile se miscelato ad elevate quantità di prodotti plastificanti.

La vastità di prodotti è vastissima potremmo accennare al Legno, ai Pannelli Acrilici, Cartonati Re-Board